how to celebrate a 30’s birthday

The best way to celebrate your birthday (and of course, your life until then and from then on) is to express fully and completely yourself, your ideas, your lifestyle.

For my 30th birthday I knew for sure that I wanted it to be a celebration of my passion for life and for the good life(somehow i believe i’m lucky because living in Italy we are exposed to good life since we are children).

I truly believe we are what we eat, what we drink, who we meet, so we are who we are because of the life we choose (everyday) to live.

And that’s the spirit behind my lovely birthday.

The best thing about growing up is to learn to know ourselves as we become more conscious about the life we decide to live.

I want to read (and always keep near) Diane Von Furstenberg’s book,  “The woman I wanted to be” and the line that surely i can call my motto is :

“I didn’t know what I wanted to do, but I always knew the woman I wanted to be.”

Credo che il modo migliore di festeggiare il proprio compleanno (e di conseguenza la propria esistenza fino a quel momento e da quel momento in poi) sia cercare di esprimere alla massima potenza quel che più la contraddistingue.

Nel mio caso volevo che al centro della festa fosse il mio amore per il bello, per la qualità della vita; di conseguenza ogni scelta (e nulla era lasciato al caso) era fatta sotto questa luce.

La cosa migliore del crescere è il fatto che si capisce sempre più ogni giorno che passa chi si è e cosa si vuole dalla propria vita. Una festa dai 25 anni in poi dovrebbe tener conto di questo aspetto.

Quindi non posso che consigliarvi di assecondare in ogni aspetto il vostro gusto (e quello soltanto) nella realizzazione del vostro piccolo (o grande) evento.

Voglio leggere il libro di Diane von Furstenberg “The woman I wanted to be (la donna che volevo essere)”, ecco credo che fondamentale in questi momenti di crescita sia ricordare una sua frase tratta dal libro:

“I didn’t know what I wanted to do, but I always knew the woman I wanted to be.”

(“Non sapevo cosa volevo fare, ma ho sempre saputo la donna che volevo essere”)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...